Metodo Giapponese per riuscire a risparmiare

Pubblicato il da silvia in Senza categoria

I giapponesi per riuscire a risparmiare utilizzano un metodo specifico che prende il nome di Kakebo. Il Kakebo è un’agenda che permette d’annotare in modo sistematico e pratico tutti i risparmi e le spese che vengono effettuate durante l’anno.

Il Kakebo o libro dei conti per la casa è molto utilizzato dai giapponesi per riuscire ad affidare il proprio budget personale. Questa agenda è molto utile sia per annotare le entrate sia le uscite e si può tener traccia in modo accurato le abitudini sulle spese che si sostengono durante il mese.

Secondo quanto affermato dai giapponesi, utilizzare il Kakebo permette di limitare le spese e si potrà risparmiare ma soprattutto si riescono a individuare tutti quei costi che sono inutili, eccessivi o non necessari.

Con il Kakebo si può iniziare a pianificare le spese per ogni mese dell’anno e verso la fine si può fare un bilancio preciso e conclusivo.

Come usare il Kakebo: metodo giapponese per risparmiare

Il metodo giapponese per risparmiare che prende il nome di Kakebo è molto semplice da utilizzare. La prima cosa da fare prevede inquadrare la propria situazione di partenza, ossia identificare le spese fisse mensili (come ad esempio l’affitto) e le entrate mensili fisse o comunque forfettarie che si ottengono dal proprio lavoro o attività.

Dopo fatto ciò, bisogna fissare un budget per ogni categoria di spesa come: spesa alimentare, spesa detersivi, uscite fuori, cinema ecc…In questo modo sarà più semplice gestire le entrate e di conseguenza rispettare il budget riuscendo a risparmiare alla fine del mese.

Se spendi più del budget invece dovrai tenere traccia di tutto per riuscire a comprendere quali sono state le spese extra e perché hai speso più del solito.

Ogni acquisto che fai durante il mese per ogni categoria devono essere segnalate sul kakebo mensile, per riuscire a capire quali sono le spese che potevano essere evitate.

Il Kakebo può essere realizzato mediante il Fai da Te con un semplice quaderno oppure si possono comprare delle agende Kakebo su siti come ad esempio Amazon.

Ti è piaciuto quest'articolo?