Tutti i passi necessari per aprire un negozio o un’azienda online

Pubblicato il da Giacomo in Fai affari, Vendere on-line

Negozio online cartone ondulatoViviamo un momento storico molto particolare per quanto riguarda i business B2B e B2C che si occupano di vendere prodotti o servizi. Il motivo è presto detto: in un mercato sempre più spesso orientato verso il web, insieme alla moda degli acquisti da Smartphone, le aziende devono per forza di cose dotarsi di un e-commerce per vendere la propria merce su Internet e restare dunque competitive nel proprio ramo commerciale. Per questo motivo, aprire un negozio elettronico permetterà grandi vantaggi non solo a livello di costi, ma anche per quanto concerne la visibilità del brand e la possibilità di intercettare una fetta di pubblico davvero ingente. Vediamo insieme tutti i passi necessari per aprire un negozio o un’azienda online.

Le fasi preliminari
Prima di aprire un negozio online, l’azienda dovrà necessariamente ridisegnare il proprio brand per adattarlo al meglio al nuovo target che intende raggiungere. Questo significa che dovrà realizzare un business plan che analizzi ogni evenienza, e che sia in grado di adottare le migliori strategie di web marketing per spiccare sui motori di ricerca e per porsi in modo coerente sui social network come Facebook e Pinterest.

La burocrazia
La parte più seccante è ovviamente rappresentata dalla burocrazia e dalle scartoffie che occorrerà riempire per poter aprire un e-commerce. Innanzitutto bisognerà aprire la partita IVA e iscriversi alla Camera di Commercio, poi si dovrà passare alla compilazione della pratica SUAP, assolutamente fondamentale per comunicare l’apertura del proprio negozio elettronico alla Camera di Commercio e al Comune di residenza. Per fare tutto questo, servirà acquistare una casella email valevole di firma elettronica certificata (casella PEC).

Creare l’e-commerce
Una volta sbrigate le pratiche, occorrerà creare il proprio e-commerce o la propria vetrina aziendale: per farlo serviranno delle necessarie conoscenze in ambito informatico. Il consiglio è di rivolgersi ad una web agency specializzata, che svilupperà per voi sia il negozio elettronico, sia le diverse strategie di web marketing, occupandosi di un settore davvero complesso. Voi, invece, potrete dedicarvi al 100% alle vendite dei prodotti.

I problemi relativi alla spedizione e all’imballaggio
Dopo aver contattato il vostro fornitore di fiducia, per reperire gli articoli da vendere sul vostro e-commerce fresco di apertura, dovrete per forza occuparvi delle modalità di spedizione della merce venduta e, di conseguenza, del tipo di imballaggio da utilizzare per assicurare ai prodotti di giungere a destinazione al top della loro condizione, senza danni. In questo senso, probabilmente vi servirà un gran numero di materiale da imballaggio dato che, con il passare del tempo, il vostro e-commerce acquisirà sempre più clienti e, dunque, effettuerà più vendite. Il consiglio è quello di affidarvi ad uno dei vostri “colleghi” digitali. Nella maggior parte dei casi infatti, i negozi online vi permetteranno di risparmiare sull’acquisto di diversi tipi di prodotti rispetto alle loro controparti fisiche. Per quanto riguarda materiale da spedizione come il cartone ondulato il suggerimento è di acquistarlo sul noto ratioform.it, uno dei negozi online italiani più famosi nel campo della cancelleria e del materiale per spedizioni.

Il metodo di pagamento
Per farvi pagare i prodotti venduti, avrete una vasta scelta di opzioni. Il consiglio è di dotarvi assolutamente di un form di vendita tramite carta di credito, e di un’opzione di vendita alternativa tramite PayPal, un metodo utilizzato di frequente dagli acquirenti.

Ti è piaciuto quest'articolo?